Felpa giorocollo Fruit of the Loom

Fruit of the Loom è una azienda multinazionale che produce e commercializza non solo capi d’abbigliamento ma anche filati e tessuti, con quartier generale presso Bowling Green, nel Kentucky.

Ad essa fanno riferimento anche numerosi altri marchi più o meno noti, oltre al marchio Fruit of the Loom: BVD, Funpals, Fungals, Lofteez, Underoos e Screen Stars.

Fruit of the loom dispone di circa trenta filiali dislocate in diversi stati, tra cui Stati Uniti d’America, Canada, El Salvador,Honduras, stati europei e nordafricani. Il fatturato dell’azienda ammontava nel 2004 a circa 1,3 miliardi di dollari e, sempre nello stesso anno, impiegava 5000 persone circa.

Il marchio risale al 1851, anno in cui il produttore di tessuti di Rhode Island Robert Knight avrebbe fatto visita all’amico Rufus Skeel, proprietario di un piccolo negozio che vendeva i prodotti di Knight. La figlia di Skeel avrebbe avuto l’idea di dipingere immagini di frutta a mo’ di etichetta dei rotoli di tessuto venduti dal padre: tali disegni sarebbero risultati di notevole gradimento al pubblico, e così sarebbero nati il nome ed il logo dell’azienda.

Il marchio Fruit of the Loom, “Frutto del Telaio” appunto, fu registrato nel 1871, ad un solo anno di distanza dall’approvazione al Congresso delle leggi che introducevano il trademark nella legge americana.

La compagnia fece capo a Northwest Industries, Inc. fino a che tale gruppo non fu acquistato da William F. Farley nel 1985e ridenominato Farley Industries, Inc. Tuttavia, nel 1999, la compagnia rischiò la bancarotta e Farley cessò di esserne ilchairman. La compagnia fu acquistata per 835 milioni di dollari nell’aprile 2002 da Berkshire Hathaway che ne detiene attualmente la proprietà. Fruit of the Loom ha recentemente acquistato i marchi Russell Athletic, Spalding a tutte le società dell’intimo di VF Corporation.

Fonte wikipedia

https://it.wikipedia.org/wiki/Fruit_of_the_Loom

Categoria: Etichetta